lunedì 19 marzo 2012

Nuove Energie per Haiti. Michele Magon si presenta

Michele Magon è il responsabile del progetto "Nuove Energie" appena avviato ad Hati per aumentare le opportunità di accesso della popolazione a fonti di energia alternative. In poche righe e qualche botta e risposta si presenta.

Mi chiamo Michele Magon, sono nato a Verona nel 1977. La mia infanzia e adolescenza è stata arricchita da diversi periodi di residenza all’estero, in particolare Ecuador e Bolivia al seguito della mia famiglia. Ho terminato le scuole elementari a Riobamba (Ecuador), le scuole medie a Cochabamba (Bolivia) e mi sono diplomato a Verona. La carriera scolastica si conclude con la laurea in Ingegneria per l’ambiente e il territorio conseguita presso l’università di Trento.
Dal 29 giugno 2008 sono sposato con Luisa.
Le mie passioni più grandi sono la musica, in particolare la batteria che mi accompagna da ormai quasi vent’anni, e lo sport, calcio, calcio a 5 e negli ultimi 10 anni la bicicletta. Estate, inverno, caldo, freddo, per andare in centro o in ufficio, l’importante è salire in sella e magari affrontare qualche salita.


Cosa ti ha spinto ad aderire a ProgettoMondo Mlal?
ProgettoMondo Mlal è entrato a far parte della mia vita nel 2005, quando serviva manovalanza in quello che era l’ufficio rendiconti. Dapprima part-time, fino a essere impegnato a tempo sempre più pieno in seno all’ufficio progetti da una parte e all’amministrazione generale dall’altra.
Cosa ti aspetti da questa esperienza professionale?
Grazie a questi anni di collaborazione con l’Ufficio Progetti di ProgettoMondo Mlal nelle fase di gestione e rendicontazione dei progetti, è cresciuto in me il desiderio di affrontare sul “terreno” quelle attività previste, descritte e rendicontate. A dir la verità credo che il seme del cooperante sia stato piantato dai miei genitori in tempi non sospetti.
L’occasione che mi è stata offerta dal progetto Nuove Energie in Haiti costituisce per me il taglio di un traguardo, la fusione tra i miei studi e la loro realizzazione pratica.
Credo che sarà un ottimo banco di prova e di interscambio di conoscenze tra tutti gli attori protagonisti di questo progetto.
Come ti proponi di contribuire al nostro ProgettoMondo Mlal?
Spero di continuare a essere utile alla causa, come in questi anni, continuando a essere me stesso, con i miei difetti e miei pregi, senza voler strafare e senza pretendere di avere tutte le risposte pronte e giuste.

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento