venerdì 28 giugno 2013

Giavarini, un boliviano "de oro"


"...perche Riccardo è una persona sensibile al tema dei detenuti, Riccardo é ..."un boliviano de oro"!!!
Sono queste le parole - uscite dalle bocche dei detenuti di Chonchocoro - che si è sentito urlare giovedì scorso in coro il nostro storico volontario Riccardo Giavarini.
Originario di Bergamo, ma da 35 in Bolivia con ProgettoMondo Mlal, Riccardo - con sua totale sorpresa -  è infatti appena stato nominato boliviano "de oro" dalla tv locale Unitel. A chiamare gli operatori del noto canale andino sono stati i detenuti del carcere di Chonchocoro che Riccardo visita una volta alla settimana.
Ci racconta direttamente il nostro storico volontario:
"Come tutti i giovedí sono andato a Chonchocoro per visitare e appoggiare i prigionieri e giovedí scorso a sorpresa mi sono travato le telecamere davanti. Mi hanno intervistato per offrirmi l'opportunità di parlare dell'importanza di dare solidarietà a chi oggi non è ascoltato. Ho parlato dell'impegno di ProgettoMondo Mlal per i detenuti boliviani, ricordando tutti i protagonisti di questo sforzo, fra cui anche la Diocesi e il tavolo di Giustizia penale giovanile. Poi sono stati intervistati i prigionieri stessi".
Sono stati proprio quest'ultimi, i reclusi di Chonchocoro, a contattare il canale Unitel, e a sorprendere Giavarini.
Ogni settimanta, infatti, l'emittente boliviana dà voce a chi si distingue per il suo impegno sociale e agisce nella solidarietà, per inserirne la testimonianza nel programma "El Boliviano de oro".
El boliviano de oro è una persona che spicca per sensibilità sociale e impegno a favore di chi vive in condizioni di sofferenza o disagio, attento a occuparsi di problematiche solitamente lasciate in disparte.

Nel 2011 Giavarini aveva ricevuto un importante riconoscimento in Italia, ricevendo il premio “Volontario dell’anno Focsiv – Volontari nel mondo”.

1 commento:

  1. Bravo Riccardo e congratulazioni!
    Grazie per il buon esempio.
    Davide

    RispondiElimina